Il Gruppo di Acquisto Solidale Pinerolo Stranamore organizza:

La filiera corta che vorrei

 


Ciclo di incontri mensili (febbraio/ottobre 2011) su alimentazione, consumi,
agricoltura biologica, autoproduzione, gruppi di acquisto, filiera corta KM0


Venerdì 18 febbraio 2011 - ore 20,45


presso la Sala della Comunità montana del Pinerolese
piazza III Alpini, 1 - Pinerolo


con interventi su:

RISORSE, ALIMENTAZIONE, SOSTENIBILITÀ, AGRICOLTURA E TERRITORI
Gianni Tamino (Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Padova)


AGRICOLTURA BIOLOGICA, AMBIENTE, RISORSE NATURALI E TERRITORIO
Massimo Pinna (coordinatore del C.R.A.B. scrl Centro di Riferimento per l’Agricoltura Biologica)

Per produrre il cibo che mangiamo ogni giorno servono 2.000 litri di acqua a testa, i terreni si impoveriscono e l’uso di prodotti chimici ha raggiunto livelli di guardia. Intanto il prezzo degli alimenti continua a salire. Che l’attuale modo di produrre e consumare sia insostenibile rappresenta ormai un comune sentire, che lo si debba cambiare è nella consapevolezza di molti, che si pratichino modelli alternativi è una scelta di pochi. L’economia locale basata sulla filiera corta il Km0 può essere una soluzione? È possibile un’agricoltura sostenibile? Con quali regole?

Il prossimo incontro, che verterà sul tema dello Stato e conservazione della Biodiveristà agraria (scuola Malva), si terrà mercoledì 16 marzo 2011 ore 21 presso Associazione Culturale Stranamore via Bignone, 89 - Pinerolo http://gaspinerolostranamore.blogspot.com

Gli incontri sono finanziati dal “Bando per l’assegnazione di aiuti ai Gruppi di Acquisto” dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte


 

Clicca qui per scaricare la brochure in pdf

Joomla templates by a4joomla